Gennaio 2016

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Gennaio 2016
 
www.centroconsumatori.tn.it/794d1270.html
 

Navigazione secondaria

News
 

Contenuto

Newsletter
Abbonatevi gratuitamente al Pronto Consumatore in versione di newsletter per essere sempre aggiornati sulla tutela del consumatore.

 
 

NEWSLETTER CRTCU –GENNAIO 2016

LEGGE DI STABILITÀ” 2016 FRA LUCI ED OMBRE

La legge di stabilità, con la votazione al Senato avvenuta ieri, ha passato l'ultimo vaglio. Prevede molte novità, come ad esempio quella che per 19 milioni di cittadini italiani verrà abolita l'imposta immobiliare TASI sulla prima casa.


PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it


ENERGIA

Contratti energia al telefono: sanzioni dell'Antitrust per Enel Energia, ENI, Green Network e altre 4 società. Il CRTCU verificherà eventuali recuperi per i consumatori.


L'AGCM (Antitrust), dopo un'indagine durata vari mesi, ha comminato la scorsa settimana una sanzione record di 6 milioni di euro a sette società di vendita dell'energia elettrica e gas, per aver adottato pratiche commerciali scorrette a danno dei consumatori. Fra le società sanzionate vi sono anche Enel Energia, ENI (oltre 2 milioni di sanzione ciascuna) e Green Network (340.000 euro di sanzione), molto attive anche in provincia di Trento, con proposte di contratto telefonico o porta-a-porta.
Nei mesi scorsi il CRTCU, come diverse altre Associazioni di consumatori nel resto del Paese, aveva ripetutamente segnalato all'Antitrust numerosissimi casi di consumatori locali e anche microimprese, che segnalavano comportamenti scorretti e attivazioni di contratti energia e gas non richiesti da parte di alcune Società di vendita. Molte le segnalazioni seguite dal CRTCU che avevano riguardato la società Green Network Luce & Gas Srl. Le pratiche contestate riguardavano soprattutto proposte di contratto a distanza, formalizzate attraverso il canale telefonico (cd. teleselling).

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dext1tTGVT.pdf


CONCILIAZIONI

Importanti novità per conciliare le controversie con i consumatori: dare valore ai reclami dei consumatori ed effettività ai loro diritti.


Il 3 settembre 2015 è entrato in vigore in Italia il D.lgs. 130/2015 che ha introdotto nuovi articoli nel Codice del consumo per dare maggiore forza all’uso della conciliazione dei reclami dei consumatori. Ogni qualvolta un consumatore non riesce ad ottenere il rispetto di quanto previsto da un contratto o nel caso di risposta insoddisfacente al reclamo presentato all’azienda, ha la possibilità di chiamare l’impresa a conciliare, cioè raggiungere un accordo per vedere soddisfatti i propri interessi, avvalendosi di apposite strutture (denominate organismi ADR, alternative dispute resolution) e di personale competente. Gli organismi ADR hanno molte forme e competenze, ma tutti con l’obiettivo di far ottenere la soluzione di una controversia al consumatore senza andare dal giudice ordinario, senza l’assistenza obbligatoria di un avvocato e, tendenzialmente, gratuitamente o a costi ragionevoli.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextttYilI.pdf


BANCHE&FINANZA

Obbligazioni subordinate & co: sai cosa hai in mano? In tempo di bail-in consapevolezza necessaria.


La vicenda non conclusa delle 4 banche salvate ha creato scompiglio anche fra i clienti bancari in Trentino. Molti si domandano ora: sono sicuri i miei risparmi investiti in azioni e obbligazioni delle banche (locali)? I prodotti che ho acquistato: si tratta forse delle ormai famigerate “obbligazioni subordinate”? A cosa devo fare attenzione quando deciderò di investire in banca d'ora in avanti? Queste ed altre domande vengono poste quotidianamente anche ai consulenti per i servizi finanziari del CRTCU.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it


RISPARMIO ENERGETICO

Panni puliti risparmiando energia.


Temperature di lavaggio troppo alte, detersivi sbagliati e in quantità eccessiva, fase di centrifuga insufficiente. Sono errori comuni quando si fa il bucato, che però costano denaro, accrescono inutilmente l'inquinamento dell’ambiente già così “provato” anche da questo lunghissimo periodo di siccità e spesso rovinano i nostri indumenti.
Anche nell'utilizzo della lavatrice o della lavastoviglie possiamo contribuire alla tutela del clima e perfino risparmiare qualche soldo. Anzitutto, quando acquistiamo questi elettrodomestici scegliamo modelli ad alta efficienza energetica: costano un po' di più, ma ci ripagano ampiamente grazie a una maggiore durata e ai minori consumi. Regole base per fare bene il bucato: un apparecchio ad alta efficienza energetica, basse temperature di lavaggio e la giusta quantità di detersivo aiutano a salvaguardare il nostro clima risparmiando fino al 50 per cento di anidride carbonica. Pubblichiamo alcuni consigli pratici per lavare in modo ecologico ed economico.

MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/143d327.html



SPORTELLO MOBILE DEI CONSUMATORI

La tutela dei consumatori arriva in paese anche a Gennaio!


Continua a pieno ritmo, senza mai fermarsi, neppure a Gennaio, il servizio dello sportello mobile dei consumatori nei comuni trentini che hanno fatto richiesta del servizio.
La lista completa, con indirizzi, date e orari in cui ci si può recare per informazioni e consulenza la trovate sul nostro sito.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it


VIAGGI

Pacchetti turistici: l'assicurazione obbligatoria sostituisce da gennaio 2016 il fondo di garanzia nazionale.


Nel 1999 venne istituito in Italia un fondo separato di garanzia, che ha reso possibile ai viaggiatori, in caso di fallimento o insolvenza di un tour operator italiano, di ottenere prima dell’inizio del viaggio la restituzione dell’intero prezzo ovvero il rientro in patria (senza ulteriori costi). Questo fondo di garanzia nazionale viene sostituito dall’1 gennaio 2016 da un’assicurazione obbligatoria ...

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.euroconsumatori.org/wdb.php?lang=it&modul=new&action=v&b=0&folder_id=0&oid=186


DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015

IL “5XMILLE” a sostegno del CTCU.

L’importo da destinare rappresenta una quota dell’imposta e non costituisce per il contribuente alcun costo aggiuntivo. Basta apporre la vostra firma nel campo apposti del CUD, del modello 730 o in quello dell'UNICO ed indicare in aggiunta il numero di codice fiscale del CTCU. La forza dei consumatori può essere in questo modo supportata da ognuno di noi. Importante: accanto alla Vostra firma sulla dichiarazione dei redditi, ricordatevi di indicare il nostro numero di codice fiscale, che è il seguente: Codice fiscale del CTCU: 94047520211


 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it