Novembre 2015

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Novembre 2015
 
www.centroconsumatori.tn.it/794d1257.html
 

Navigazione secondaria

News
 

Contenuto

Newsletter
Abbonatevi gratuitamente al Pronto Consumatore in versione di newsletter per essere sempre aggiornati sulla tutela del consumatore.

 
 

NEWSLETTER CRTCU – NOVEMBRE 2015

CONCILIAZIONE

Convegno sulle novità in materia di conciliazione delle controversie con i consumatori

Il CRTCU organizza un convegno per chiarire e discutere le novità e le prospettive di sviluppo dello strumento della conciliazione delle controversie di consumo. Il convegno si terrà la mattina di venerdì 4 dicembre 2015 presso la CCIAA di Trento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
www.centroconsumatori.tn.it


TELECOMUNICAZIONI

L’AGCM conferma che la firma del consumatore è requisito necessario per la validità dei contratti al telefono: condannate H3G S.p.a. E SKY S.r.l.

H3G e SKY Italia S.r.l. continuavano a concludere contratti al telefono con la “vecchia formula” della registrazione vocale. Peccato che dall’estate scorsa il codice del consumo imponga la firma del consumatore per considerare il contratto validamente concluso. I consumatori lo hanno segnalato al CRTCU che ha attivato la nuova competenza dell’AGCM per giudicare la legittimità delle prassi aziendali anche in relazione ai profili contrattuali adottati.
A seguito dell’indagine e del procedimento, l’AGCM dà notizia della condanna a 100.000 € ciascuna delle due società per aver disatteso gli obblighi formali previsti dalla legge, quali, appunto, la firma di un contratto e la consegna delle informazioni contrattuali su supporti durevoli.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextdpu6OC.pdf
http://www.agcm.it/trasp-statistiche/doc_download/4965-ps9981.html
http://www.agcm.it/trasp-statistiche/doc_download/4966-ps9983.html


SERVIZI FINANZIARI

La richiesta di 12 associazioni dei consumatori alla Banca d’Italia: completa e definitiva attuazione del divieto di anatocismo.

Dodici associazioni di consumatori, compresa la sede centrale del CRTCU, hanno presentato alla Banca d’Italia un documento con commenti, proposte e richieste di modifica alla bozza di delibera del CICR, attuativa del nuovo articolo 120 t.u.b. che dal 1° gennaio 2014 vieta l'anatocismo nei rapporti bancari. La delibera del CICR, secondo le associazioni, deve adottare le soluzioni che confermino il divieto di anatocismo nei rapporti bancari. Il divieto oramai rappresenta un punto fermo cui il CICR si deve adeguare, e la delibera deve fornire un quadro giuridico stabile che non consenta alle banche facili scappatoie innescando un contenzioso di massa che sarebbe dannoso per tutto il sistema. Il ritardo con il quale è stata presentata la proposta di delibera ha certamente alimentato comportamenti elusivi di tutte le banche che devono cessare immediatamente ed essere sanzionati. Le associazioni chiedono che vengano confermati: il divieto di anatocismo, così come interpretato dalla giurisprudenza;- la contabilizzazione annuale degli interessi; - la previsione del termine minimo di 60 giorni per il pagamento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.it/45v39081d102771.html


RISPARMIO ENERGETICO

Nuova etichetta energetica per scaldacqua e serbatoi per l'acqua calda

A far data 26 settembre 2015, gli scaldacqua ed i serbatoi per l'acqua calda devono essere muniti di un'etichetta energetica europea. Indicando il consumo di energia si mira ad una maggiore e più facile comparabilità fra i singoli prodotti.
L'elenco degli elettrodomestici soggetti all'obbligo di etichettatura, introdotto nel 1994 diventa sempre più lungo. Oltre a frigoriferi e congelatori, lavatrici ed asciugatrici, lavastoviglie, forni elettrici, cappe, lampadine e lampade, climatizzatori, televisori ed aspirapolvere, a partire dal 26 settembre 2015 anche gli scaldacqua ed i serbatoi per l'acqua calda devono recare una simile etichetta.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.it/40v80274d102425.html

COMMERCIO

Auto usate, poca chiarezza tra una garanzia e l’altra!

Nonostante il Codice del Consumo parli molto chiaro a proposito, sono ancora molti i problemi che ci vengono segnalati a proposito di acquisto di auto usate. Problemi legati soprattutto alla difficoltà di "far valere la garanzia" nel caso di difetti dopo l'acquisto di questi prodotti. Un utile vademecum ci spiega quando vale, quanto dura, quando si applica o meno e soprattutto a cosa fare attenzione nell’acquisto della nostra…nuova auto usata!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/151d239.html


FORMAZIONE

Corsi di formazione e di cultura generale: come riconoscere gli istituti e le associazioni serie

In autunno torna ciclica la voglia di iscriversi a qualche corso di formazione. Al giorno d'oggi, invece, non è facile districarsi nella scelta di un corso. Che sia di fotografia, di disegno, di lingue o di computer, è sempre più difficile scegliere quale sia quello più adatto a noi. In provincia di Trento esistono decine di istituti di formazione permanente che offrono ogni tipo di corso: dallo yoga, al corso di cucina, dal corso di composizione floreale al corso di tango.

Ma come evitare quelli che puntano a facili guadagni senza preoccuparsi di garantire una controprestazione all'altezza? Per distinguere tra organizzatori più o meno serie si possono seguire alcuni semplici criteri di valutazione.
Regola numero uno: informarsi. Ponete domande mirate e soprattutto richiedete una documentazione scritta sul corso che vi interessa frequentare. Se l'organizzatore è serio, non avrà alcun problema a fornirvi un opuscolo con i programmi, i contenuti dei corsi offerti e le clausole contrattuali che regolano l’iscrizione e il recesso. Prima di iscriversi è fondamentale verificare anche a chi si rivolge il corso, ed in particolare, quali conoscenze sono richieste ai partecipanti. Frequentare un corso, non adatto ai principianti, senza possedere le necessarie nozioni di base sarebbe ovviamente, del tutto inutile.
Ma non solo. Sul sito del CRTCU tutte le altre necessarie informazioni.

MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/151d247.html

SPORTELLO MOBILE DEI CONSUMATORI

La tutela dei consumatori arriva in paese anche a Novembre!

Continua a pieno ritmo anche in autunno, il servizio dello sportello mobile dei consumatori nei comuni trentini che hanno fatto richiesta del servizio.
La lista completa, con indirizzi, date e orari in cui ci si può recare per informazioni e consulenza la trovate sul nostro sito.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/139d628.html



DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015

IL “5XMILLE” a sostegno del CTCU.

L’importo da destinare rappresenta una quota dell’imposta e non costituisce per il contribuente alcun costo aggiuntivo. Basta apporre la vostra firma nel campo apposti del CUD, del modello 730 o in quello dell'UNICO ed indicare in aggiunta il numero di codice fiscale del CTCU. La forza dei consumatori può essere in questo modo supportata da ognuno di noi. Importante: accanto alla Vostra firma sulla dichiarazione dei redditi, ricordatevi di indicare il nostro numero di codice fiscale, che è il seguente: Codice fiscale del CTCU: 94047520211


 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it