Gennaio 2015

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Gennaio 2015
 
www.centroconsumatori.tn.it/794d1196.html
 

Navigazione secondaria

News
 

Contenuto

Newsletter
Abbonatevi gratuitamente al Pronto Consumatore in versione di newsletter per essere sempre aggiornati sulla tutela del consumatore.

 
 

NEWSLETTER CRTCU – GENNAIO 2015

VIAGGI&TEMPO LIBERO

GOING, vacanza in Egitto annullata – Arrivano i rimborsi!


Si è concluso il procedimento dell’Autorità garante per la concorrenza ed il mercato avviato nel giugno scorso su richiesta dello Sportello Europeo Consumatori. Il procedimento era stato avviato in seguito alle segnalazioni pervenute dai consumatori trentini per le trattenute delle quote di iscrizione in occasione dell'annullamento delle vacanze in Egitto nell'estate 2013 da parte del tour operator Going. Gli impegni, presentati dalla società, per evitare la sanzione, sono stati accolti dall'Autorità, che li ha valutati idonei ad eliminare i possibili profili di scorrettezza. Tutti i consumatori che hanno subito l'annullamento del viaggio nel periodo dal 17/8/2013 al 31/10/2013 e nel periodo dal 1/3/2014 al 16/7/2014, riceveranno dalla Going un buono del valore di 150 Euro a persona o in alternativa, a scelta dei consumatori, il rimborso di Euro 99 a persona. Ciò corrisponde a quanto trattenuto dall'organizzatore di viaggio. Inoltre la Società si impegna a modificare (entro 60 giorni dalla data di accettazione degli impegni) le condizioni generali di contratto, riportando espressamente quanto contenuto nell’articolo 42 del Codice del turismo: al turista in caso di annullamento della vacanza per forza maggiore da parte del tour operator, saranno rimborsate entro 7 giorni lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione, tutte le somme di denaro già corrisposte, inclusa la quota di iscrizione (che include il premio assicurativo).

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
Presso la sede del SEC o telefonicamente al 0461984751.
http://vimeo.com/75389574 e http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextDqeccq.pdf


BANCHE&FINANZA

Estinzione anticipata dei finanziamenti: quali oneri e costi vanno restituiti al consumatore?

Quali oneri e costi vanno restituiti, lo ribadisce l’Arbitro Bancario Finanziario su ricorso di un consumatore Trentino che ha visto condannare Prestitalia Spa alla restituzione di € 3.081,96.
La storia: un consumatore trentino estingue anticipatamente un finanziamento con cessione del quinto dello stipendio senza avere certezza della correttezza della somma quantificata dalla finanziaria. Rivoltosi al CRTCU per la verifica del conteggio estintivo, si è provveduto a formulare la richiesta di rimborso degli ulteriori costi dovuti dalla finanziaria, senza successo, cosicché si è presentato ricorso all’ABF. Nel disporre la restituzione al consumatore della somma complessiva di € 3.081,96 l’ABF richiama le fonti normative applicabili.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextr4yeWn.pdf


ALIMENTAZIONE 1

Dal 13 dicembre nuovo Regolamento UE: molte novità nell'etichettatura di alimenti

Il 13 dicembre è entrato in vigore il nuovo Regolamento europeo sull'etichettatura di prodotti alimentari (Regolamento UE n. 1169/2011). Fra gli obiettivi generali del Regolamento si legge "La fornitura di informazioni sugli alimenti tende ad un livello elevato di protezione della salute e degli interessi dei consumatori, fornendo ai consumatori finali le basi per effettuare delle scelte consapevoli e per utilizzare gli alimenti in modo sicuro, nel rispetto in particolare di considerazioni sanitarie, economiche, ambientali, sociali ed etiche. Fra le novità introdotte vi è ad esempio l'obbligo di contrassegnare in modo più chiaro i 14 allergeni più frequenti nei prodotti preconfezionati. Ingredienti come glutine, lattoalbumina e noci, ad esempio, andranno indicati con caratteri enfatizzati, oppure con scritte di diverso colore. Anche per la merce sfusa, venduta ad esempio nei panifici, nelle macellerie o nei ristoranti i clienti dovranno essere informati degli allergeni contenuti. Come questo debba avvenire nel dettaglio verrà stabilito dai singoli Stati membri. Per quanto riguarda l'Italia alcuni dettagli di questa norma non si conoscono ancora.
Oltre a ciò, per la prima volta è stata fissata una dimensione minima del carattere per le indicazioni obbligatorie sulle etichette. Vi è poi un'ulteriore novità per quanto riguarda i prodotti alimentari commerciati tramite vendite a distanza, ovvero per telefono, in internet o per vendita per corrispondenza.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextlEB42C.pdf


ALIMENTAZIONE II

In rete gli atti del convegno: Nuove regole per le informazioni sugli alimenti ai consumatori. Cosa cambia nelle etichette e nella pubblicità degli alimenti con l’applicazione del Regolamento (UE) N. 1169/2011

Il 5 dicembre scorso si sono dati appuntamento a Trento su iniziativa del CRTCU, alcuni esperti di alimenti, di diritto alimentare e di comunicazione commerciale per affrontare le novità introdotte dal nuovo regolamento UE.
Sul sito del Centro di Ricerca e tutela consumatori si possono trovare gli atti del convegno.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/139d1192.html

CASA

Quanto vale il mio immobile?

Il sig. Rossi vorrebbe vendere o dare in locazione il suo appartamento, ma non é in grado di stabilire a quanto ammonterebbe il suo valore di mercato. Che fare? Non tutti siamo in grado di dare un giusto prezzo al nostro immobile o di capire se il prezzo propostoci, in caso di acquisto o locazione, sia congruo o meno. Molti non sanno come procedere e quindi si vedono costretti a incaricare un professionista (agente immobiliare, geometra o architetto) al fine di farsi eseguire una perizia circa il valore dell'immobile. Chiaramente queste perizie hanno il loro costo e non tutti sono disposti a far fronte a questa spesa. Un valido ausilio per procedere in maniera indipendente e autonoma nella quotazione del proprio immobile (valore di vendita o locazione) è l'utilizzo del servizio fornito dall'Agenzia delle Entrate sulla propria pagina web.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextg8G4mz.pdf e
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/documentazione/omi/banche+dati/quotazioni+immobiliari



DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015

IL “5XMILLE” a sostegno del CTCU.

L’importo da destinare rappresenta una quota dell’imposta e non costituisce per il contribuente alcun costo aggiuntivo. Basta apporre la vostra firma nel campo apposti del CUD, del modello 730 o in quello dell'UNICO ed indicare in aggiunta il numero di codice fiscale del CTCU. La forza dei consumatori può essere in questo modo supportata da ognuno di noi. Importante: accanto alla Vostra firma sulla dichiarazione dei redditi, ricordatevi di indicare il nostro numero di codice fiscale, che è il seguente: Codice fiscale del CTCU: 94047520211


 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it