Maggio 2014

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Maggio 2014
 
www.centroconsumatori.tn.it/794d1136.html
 

Navigazione secondaria

News
 

Contenuto

Newsletter
Abbonatevi gratuitamente al Pronto Consumatore in versione di newsletter per essere sempre aggiornati sulla tutela del consumatore.

 
 

NEWSLETTER CRTCU – MAGGIO 2014

AZIONE DI CLASSE IVA SUI RIFIUTI FATTURE DI TRENTA SPA

Aggiornamento

Il Tribunale di Venezia ha fissato per il giorno 23 maggio 2014 la prima udienza dell’azione di classe. In attesa di conoscere gli sviluppi, avvisiamo gli utenti dei comuni di Trento e di Rovereto che per avere il rimborso del 10% dell’IVA sulle fatture rifiuti di TRENTA SPA, bisogna raccogliere tutte le fatture pagate dal 01.06.2009 al 31.12.2013 con le ricevute di pagamento e consegnarle in segreteria del CRTCU in Piazza Raffaello Sanzio 3 a Trento oppure allegarle ad un’e-mail da inviare a info@centroconsumatori.tn.it.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Presso CRTCU tel. 0461984751, dal lunedi al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00

FINANZA

Usura sopravvenuta: l’intermediario deve adeguare il tasso o restituire le somme in eccedenza.


Lo ha stabilito l’Arbitro Bancario Finanziario. Il consumatore aveva chiesto di verificare la legittimità del TAEG rispetto alla normativa sull’usura di un prestito personale a tasso fisso con TAEG del 24,49%, stipulato in data 18 marzo 2008. L’intermediario si difendeva sostenendo che il tasso applicato era al di sotto della soglia limite vigente all'epoca del perfezionamento dell'operazione economica (pari al 25.335%). La novità importante sta proprio in questo: l’ABF sanziona l’usura sopravvenuta non per violazione della legge sull’usura ma per violazione del principio generale di buona fede.

MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dext8sKYS9.pdf


SALUTE&ALIMENTAZIONE

Epatite A da frutti di bosco (Virus HVA): casi anche in Trentino. L’analisi dell’Autorità Alimentare Europea e i consigli del Ministero

Al CRTCU erano arrivate le prime segnalazioni già in giugno 2013. Stando a quanto riportato dall’Autorità Alimentare Europea (EFSA) pare che l’allerta non sia ancora rientrata. Oltre 1300 casi di epatite A sono stati segnalati in undici Stati membri sin dal gennaio 2013 (1.202 dei quali, il 91,4%, solo dall’Italia), con 240 casi confermati collegati al focolaio in atto (161 solo dall’Italia). Inizialmente il focolaio è stato associato a persone che avevano effettuato un viaggio in Italia. Tuttavia sette Stati membri, cioè Francia, Germania, Irlanda, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito hanno riferito casi di infezioni in persone che non si erano recate in Italia.

MAGGIORI INFORMAZIONI
La relazione EFSA è su: http://www.efsa.europa.eu/it/supporting/doc/581e.pdf
Per le raccomandazioni del Ministero su come consumare il prodotto:
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextXpsWH9.pdf.
Per la lista dei lotti postivi al virus:
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextLSG3wl.pdf


PRASSI COMMERCIALI SLEALI I

Universal s.r.l. e New Universal s.r.l.: l’Antitrust apre un procedimento per prassi commerciale sleale su segnalazione del CRTCU

La ditta Universal aveva pubblicizzato sul proprio sito www.gruppouniversal.com e per mezzo dei propri rappresentanti, una promozione/concorso, valida dal 24/06/2013 al 31/12/2013. La promozione consisteva nell’assegnazione di un buono spesa di € 100 ,00 per ogni Kw acquistato, da spendere presso i punti vendita EuroBRICO, per tutti quegli acquirenti di un impianto fotovoltaico che sottoscrivevano il contratto nel periodo indicato. Secondo il regolamento del concorso, reperibile sul sito del professionista, la condizione per avere diritto al premio era semplicemente sottoscrivere un contratto per l’acquisto di un impianto fotovoltaico completo Universal o un Impianto Solare Termico completo Universal. In realtà le cose non sono andate proprio così…

MAGGIORI INFORMAZIONI
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dext5YfuAK.pdf



PRASSI COMMERCIALI SLEALI II

Recupero crediti GE.RI., Gestione rischi s.r.l. ed Elliot s.r.l.: adottate misure cautelari

Molti consumatori si sono rivolti anche al CRTCU di Trento ed allo sportello mobile lamentando di essere continuamente disturbati da chiamate ed sms di queste società che con qualsiasi mezzo chiedono il pagamento di importi per crediti inesistenti o prescritti, spaventati e minacciati dalla forma usata. Dopo innumerevoli segnalazioni l’Antitrust ha aperto un procedimento nei confronti delle due società per accertare eventuali prassi commerciali sleali. Data l’insidiosità del comportamento segnalato, l’Antitrust ha preferito adottare la misura cautelare della sospensione dell’attività presunta sleale in attesa della conclusione del procedimento.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Per saperne di più su come comportarsi:
http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextZutFeb.pdf


VACANZE E TEMPO LIBERO

Adesioni a club, diritto di godimento a tempo parziale di beni immobili. Contratti per vacanze firmati in albergo? E’ possibile recedere!!

“Complimenti sei stato selezionato e hai vinto un buono per un soggiorno gratuito presso uno dei nostri alberghi!” Questa è la telefonata che alcuni consumatori trentini hanno ricevuto questa primavera, seguita da un invito a partecipare ad un incontro organizzato presso un albergo della città per ritirare il buono. Una volta giunti all'appuntamento però è stato proposto l'acquisto del diritto di usufruire di una settimana all'anno a pernottamento gratuito in hotel e villaggi ad uso esclusivo, al modico prezzo (si fa per dire) di Euro 17.900,00 mediante l'associazione ad un club. Per questi contratti la legge prevede la possibilità di recedere nel termine di 14 giorni a mezzo lettera raccomandata a decorrere dal giorno della firma, senza il pagamento di nessuna penale e senza alcun costo.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Sportello Europeo dei Consumatori sec@euroconsumatori.org, telefono e fax: 0461 984751. Per maggiori informazioni sul diritto di recedere da questi contratti: http://www.centroconsumatori.tn.it/download/141dextBCDT1L.pdf


CONSUMI
Carburanti a confronto: notevoli le differenze di prezzo. Banca dati online aiuta nella ricerca del distributore più conveniente

I prezzi dei carburanti in Italia sono i più cari dell’Unione Europea, e i costi per spostarsi in automobile stanno aumentando di continuo. Conviene pertanto eseguire confronti fra i prezzi praticati dai vari distributori di carburante. Già nel 2009 era stata prevista per legge la creazione, sul sito del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), di un "database" che doveva riportare i prezzi dei carburanti, al fine di fornire agli automobilisti un'informazione aggiornata sugli stessi e per aumentare la concorrenza fra le stazioni di rifornimento. Anche a livello locale l'argomento è stato discusso più volte. Sono passati molti mesi, ma è (solo) dall'autunno scorso che la banca dati dei prezzi dei carburanti risulta attiva.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
La banca dati del Ministero: https://carburanti.mise.gov.it
e www.centroconsumatori.tn.it


DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2014

IL “5XMILLE” a sostegno del CTCU.

L’importo da destinare rappresenta una quota dell’imposta e non costituisce per il contribuente alcun costo aggiuntivo. Basta apporre la vostra firma nel campo apposti del CUD, del modello 730 o in quello dell'UNICO ed indicare in aggiunta il numero di codice fiscale del CTCU. La forza dei consumatori può essere in questo modo supportata da ognuno di noi. Importante: accanto alla Vostra firma sulla dichiarazione dei redditi, ricordatevi di indicare il nostro numero di codice fiscale, che è il seguente: Codice fiscale del CTCU: 94047520211


 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it